CONSULENZA GRATUITA
+39 346 276 1324
info@clinicafabjan.it

Botox

Il botox viene  utilizzato in diverse parti del viso: diminuendo le rughe e rendendole sempre meno marcate donando così un aspetto migliore. Può essere utilizzato anche nelle zone di ascelle, piedi o mani per limitare la sudorazione. Con un ago sottilissimo e con più punture nelle aree di trattamento si inietta la tossina botulinica. L' effetto si verifica dopo circa 4 giorni e raggiunge il massimo dopo circa 2 settimane. Il risultato dura dai 3 ai 6 mesi. I preparati a base di tossina botulinica non sono registrati per l 'applicazione nelle zone o nel modo come accordato con il nostro medico. Comunque accettate quest' uso della tossina botulinica assumendovi così anche i rischi che possono esservi correlati.

RISCHI CONNESSI ALL´USO DEI PREPARATI A BASE DI TOSSINA BOTULINICA

Ogni intervento è associato a rischi. L' importante è comprenderli e accettare i possibili rischi e complicazioni. Nonostante il fatto che nella maggior parte dei pazienti non si verifichino effetti collaterali, è importante discutere sui rischi, le possibili complicazioni, ilimiti e leconseguenze dell' uso di preparati a base di tossina botulinica.

FENOMENI NORMALI collegati all'applicazione della tossina botulinica

Sanguinamento e lividi
È possibile che dopo l'iniezione della tossina botulinica si verifichi il sanguinamento che di solito è limitato e si manifesta in forma di lividi. In casi molto rari a causa del sanguinamento possono essere necessarie procedure aggiuntive, tra cui anche interventi chirurgici. Per ridurre al minimo la possibilità di complicanze è importante informare il medico in caso si sia soggetti ad un disturbo di coagulazione del sangue e 14 giorni prima dell' intervento chirurgico interrompere l' assunzione di sostanze che possono influenzare il processo di coagulazione come l'aspirina, la vitamina E, preparati a base di ginkgo e altro. Nel caso si assuma cumarina (Marivarin, Sintrom e altri) è opportuno passare a una cura alternativa, consigliata dal vostro medico.

Gonfiore, punture visibilisibili
Un piccolo e solitamente impercettibile gonfiore si verifica normalmente dopo la somministrazione della tossina botulinica, a seguito della quale sono normalmente visibili anche le zone di puntura. Entrambi scompaiono entro poche ore o al massimo dopo qualche giorno.

Mal di testa
I primi giorni dopo la somministrazione della tossina botulinica possono essere accompagnati da mal di testa che di solito scompare del tutto in al massimo due settimane.

Sensazione di "stiramento"
Specialmente dopo la prima somministrazione di tossina botulinica si può verificare una sensazione di "stiramento" della pelle. Questa sensazione di solito scompare in un massimo di due settimane.

Rossore
Dopo la somministrazione della tossina botulinica la pelle nelle zone trattate può diventare rossa. Il rossore di solito scompare in poche ore o al massimo dopo alcuni giorni.

Asimmetria
Il nostro corpo è anatomicamente asimmetrico. L'esatta simmetria in seguito alla somministrazione della tossina botulinica, non può essere sempre realizzata.
L'asimmetria può verificarsi anche a causa di una diversa reazione del corpo nella zona trattata. La correzione dell'asimmetria può richiedere ulteriori iniezioni di tossina botulinica o altre procedure.

Sensibilità cutanea
Dopo la somministrazione la pelle sulle zone trattate diventa più sensibile ai fattori esterni (calore, freddo, raggi UV), perciò è importante proteggerla. Per cinque giorni dopo la somministrazione di tossina botulinica non massaggiare la pelle sulle zone trattate.

LE COMPLICAZIONI associate all'uso della tossina botulinica

Congiuntivite - infiammazione della congiuntiva
La congiuntivite di solito si verifica in combinazione con l'esposizione al vento.

Intorpidimento dei muscoli
La somministrazione della tossina botulinica può portare alla paralisi dei muscoli, che si manifesta come abbassamento delle palpebre superiori, abbassamento degli angoli della bocca ecc. Questi effetti indesiderati sono rari e di solito scompaiono entro poche settimane. Tali complicazioni possono richiedere ulteriori iniezioni di tossina botulinica e altri tipi di procedure.

Lesioni delle strutture profonde
La somministrazione della tossina botulinica può raramente provocare una lesione temporanea o eccezionalmente permanente alle strutture profonde - alle vene e ai nervi.

Infezioni dei tessuti
Le infezioni dei tessuti dopo la somministrazione della tossina botulinica sono molto rare, ma si possono comunque verificare: infezioni batteriche, fungine e da virus. Non è da escludere nemmeno l'insorgenza di herpes (anche in persone che non lo hanno mai avuto in precedenza). Alle persone che soffrono spesso di infezione erpetica si può preventivamente prescrivere l'uso di virostatici. Se si verificasse una qualsiasi infezione, potrebbe essere necessario un trattamento aggiuntivo con farmaci antimicrobici o anche interventi chirurgici. Questa complicanza può provocare cicatrici sottocutanee o permanenti visibili sulla pelle.

Reazioni allergiche
Come ogni sostanza biologica, il preparato di tossina botulinica provoca anche reazioni allergiche e, nei casi più gravi, shock o morte.

ALTRE AVVERTENZE

Insoddisfazione per l`esito
In alcuni casi i pazienti non sono soddisfatti del risultato finale oppure della durata del risultato. È possibile che il corpo non risponda adeguatamente alla tossina botulinica, il che può portare a una veloce decomposizione del preparato oppure allo sviluppo di una risposta immunitaria. In questi casi consigliamo di utilizzare altri metodi o altre procedure per raggiungere l'obiettivo desiderato.

Rischi non conosciuti
Complicanze permanenti derivanti dall'uso della tossina botulinica (diversi da quelli già citati sopra) non sono conosciuti. È possibile che nel corso degli anni saranno accertati rischi ancora non registrati.

Durata dei risultati
La tossina botulinica non provoca risultati duraturi, per ottenere i quali è necessario ripetere le applicazioni. La durata dell'effetto dipende sia dal preparato che dalle reazioni del corpo e può variare da 3 mesi a un anno. Poiché il trattamento non arresta il processo di invecchiamento, la pelle e altri tessuti continueranno ad invecchiare provocando cambiamenti come rughe più profonde, abbassamento dei tessuti e modifica della superficie cutanea, il che però non rappresenta la conseguenza dell'uso della tossina botulinica, ma il processo naturale di invecchiamento e degli impatti ambientali.